:: Servizi iscritti

:: Siti utili

:: Snals Livorno

Dicembre
11
Lunedì

:: Area riservata

:: Organizzazione

:: Notizie e Documenti

Snals Livorno - Via Pieroni 27, Livorno 0586-887026 Fax. 0586-896909

IL NUOVO NUMERO 0586 958325

Informazioni e documenti

 

24/06/2011
IL DIRITTO ALLA FERIE E AI PERMESSI NON PUO' ESSERE NEGATO DAL DIRIGENTE
Il giudice del lavoro di Monza (sent. n.288/2011) ha stabilito che i permessi e le ferie per motivi personali o familiari sono un diritto del docente che non può essere negato dal dirigente. Così i tre giorni di permesso e i sei giorni di ferie nel periodo di attività didattica possono essere richiesti dai docenti e per fruirne basta presentare una domanda corredata dalla documentazione, anche mediante autocertificazione, che ne attesti la sussistenza dei motivi. Purtroppo la maggior parte dei dirigenti è restia a prendere atto che il diritto alle ferie e ai permessi fa parte delle disposizioni contrattuali e da ciò nascono diatribe e incomprensioni giuridiche. A tal proposito riportiamo il parere dell’ARAN prot. n. 0002698 del 2/2/2011 in cui si afferma che “la possibilità che la richiesta di fruizione del permesso per “motivi personali o familiari” possa essere supportata anche da autocertificazione, esclude un potere discrezionale del dirigente scolastico il quale - nell’ambito della propria funzione (ai sensi dell’art. 1 del CCNL 11/4/2006, così come modificato dal CCNL 15/7/2007 relativo al personale dell’area V della dirigenza e ai sensi dell’art.25 del D.Lgs 165/2001) - è preposto al corretto ed efficace funzionamento dell’istituzione scolastica nonché alla gestione organizzativa della stessa.

 

23/06/2011
INFORMATIVA REGIONALE PERSONALE ATA
In allegato la ripartizione del contingente organico regionale per il personale ATA. Preleva...

 

23/06/2011
COMMISSIONE CONSILIARE COMUNE DI LIVORNO. E LE PALESTRE PER I NUOVI ISTITUTI?
Alla richiesta del Segretario Provinciale Fulvio Corrieri, ieri, in sede di Commissione Consiliare Istruzione del Comune di Livorno, relativamente all'utilizzo della palestra delle Pazzini da parte degli studenti del Colombo che fa ormai parte del nuovo ISIS "Vespucci-Colombo", con gravi disagi per gli stessi e per il personale docente, l'Assessore Carla Roncaglia ha dichiarato l'incompetenza istituzionale del Comune nel merito, rimandando le responsabilità alla Provincia, che dovrà provvedere nel merito, magari utilizzando strutture private in affitto, come si sta già facendo per la "Gemini". Insoddisfazione per le mancate risposte concrete da parte sindacale. "Fermo restando che l'Assessore non ha torto nel sostenere che la frantumazione delle competenze non aiuta i processi decisionali, la risposta del Comune non può fermarsi alla fotografia in negativo della situazione, pena l'incapacità degli enti locali di trovare forme di collaborazione adeguate per risolvere i problemi concreti dei cittadini e degli operatori scolastici". "Per di più - ha aggiunto il Segretario Provinciale Corrieri - si tratta di problemi creati dalla scelte della Provincia a cui, come è noto, avevamo chiesto, come OO.SS. firmatarie di CCNL, la pausa di riflessione di un anno, che sarebbe stata indispensabile anche per studiare questi problemi".