:: Servizi iscritti

:: Siti utili

:: Snals Livorno

Dicembre
11
Lunedì

:: Area riservata

:: Organizzazione

:: Notizie e Documenti

Snals Livorno - Via Pieroni 27, Livorno 0586-887026 Fax. 0586-896909

IL NUOVO NUMERO 0586 958325

Informazioni e documenti

 

25/11/2011
ESITO DELL'INCONTRO CON L'ASSESSORE PROVINCIALE ALL'ISTRUZIONE
Livorno, 25.XI. Si è svolto questa mattina un lungo incontro con l'Assessore all'Istruzione della Provincia di Livorno, Fausto Bonsignori, di cui forniremo ampia e dettagliata relazione a breve. Da parte nostra si è ribadita il no al dimensionamento. In particolare, a fronte di un'ipotesi di dimensionamento da effettuarsi secondo le indicazioni della Regione sulla base di proposte dei territori labronici, lo Snals ha ribadito che "non esiste alcun piano B alternativo alla richiesta di rinvio ampiamente motivata diverso da quello della Nota Miur 8220 in cui si richiede alla provincia labronica l'effettuazione di tre (3) comprensivizzazioni." Il SP Fulvio Corrieri ha invece dichiarato la disponibilità, previo rinvio, dello Snals ad effettuare un percorso ampio, democratico, trasparente, partecipato, di riorganizzazione complessiva della rete scolastica provinciale, ai sensi della L.32/2002, che non è stata invece rispettata da parte delle Conferenze Zonali e di cui si è richiesta copia dei verbali per le dovute informative al personale e, a seconda delle scelte che saranno effettuate a livello territoriale e regionale, potrebbero tradursi in vere e proprie contestazioni formali, nel caso in cui venissero lesi i diritti del personale in ordine agli organici e alla mobilità".

 

23/11/2011
PERSONALE ATA TERZA FASCIA
In allegato comunicato importante. Si ricorda che la linea telefonica fissa 0586 887026 è stata riattivata e che la Vice segretaria, Anna Rodomonti, è disponibilr per la consulenza nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì, in orario di ufficio. Preleva...

 

23/11/2011
DIMENSIONAMENTO: NO DELLO SNALS CONFSAL
Il Segretario Provinciale dello Snals, Fulvio Corrieri, in audizione alla V commissione consiliare del Comune di Livorno, ha ribadito il no al dimensionamento. "La L.111/2011, all'art.19, è stata voluta solo per fare cassa, per stessa ammissione del MIUR, nonostante il testo reciti in altro modo, appellandosi alla continuità educativa, cavallo di battaglia dello schieramento di centro-sinistra, ben prima di quello di centro-destra che ha emanato e approvato il provvedimento nel luglio di quest'anno. Non crediamo che di per sè la comprensivizzazione migliori il servizio della scuola in autonomia. il dimensionamento non è la bacchetta magica che migliora la qualità dell'offerta formativa del territorio. La Nota 8220 del MIUR prevede per l'intero territorio labronico solo tre comprensivizzazioni. Se il rinvio, come chiediamo, non sarà concesso dalla Regione Toscana, si abbia allora il coraggio da parte dell'Amministrazione Provinciale, che incontreremo a breve, di farne una a Livorno, aiutando l'IC 2, una all'Elba, peraltro già annunciata da tempo, e un'altra in territori che la ritengano utile, democraticamente, in maniera trasparente, senza giochi. Ovviamente senza il nostro consenso, perchè agli amministratori locali spetta questa responsabilità per legge. Ovviamente siamo disponibili, come sempre, a dialogare con le istituzioni, come peraltro previsto dalla Legge Regionale 32/2002". Nel merito il SP ha ricordato che "i Presidenti delle Conferenze Zonali non hanno convocato i sindacati, come invece prevede la legge citata". Dopo l'incontro con l'assessore provinciale Bonsignori previsto per il giorno 25 p.v. alle ore 9.00 sarà pubblicato il testo dell'intervento del SP sul tema.