:: Servizi iscritti

:: Siti utili

:: Snals Livorno

Dicembre
12
Martedì

:: Area riservata

:: Organizzazione

:: Notizie e Documenti

Snals Livorno - Via Pieroni 27, Livorno 0586-887026 Fax. 0586-896909

IL NUOVO NUMERO 0586 958325

Informazioni e documenti

 

06/08/2012
TFA: ENTRO IL 20 AGOSTO GLI ESITI DELLA NUOVA CORREZIONE DELLE PROVE
Roma. A seguito delle proteste e della ferma presa di posizione dello SNALS Nazionale, che ha pienamente recepito la durissima contestazione sulla prova selettiva dello SNALS Regionale, nel pieno rispetto dei diritti di coloro che hanno superato le prove, il MIUR provvederà ad una nuova correzione, emendando le matrici errate (si spera anche dagli item ambigui o docimologicamente mal costruiti). In allegato estratti dalla notizia ANSA, reperibile per intero presso www.ansa.it Preleva...

 

02/08/2012
BOZZA DECRETO INIDONEI
Per info tel.0586 887026 ore 16.30 - 19.30

 

02/08/2012
LE PROTESTE SNALS HANNO AVUTO EFFETTO
La nostra segreteria aveva immediatamente manifestato, insieme a quella di Pisa e d'intesa con quella Regionale, la contrarietà ad una scelta hi-tech ministeriale che purtroppo si muove in sintonia con un'Amministrazione sempre più confusa e caotica nella gestione della quotidianeità e nella straordinaria manutenzione, come sta dimostrando la vicenda TFA, con quizzoni senza senso, nozionistici e pure sbagliati. Si devono difendere i diritti di chi li ha superati, ma si deve anche porre immediato rimedio ad una situazione che non può essere tollerata. Il potere politico, invece di porre rimedio, acutizza le disfunzioni con la spending review che tutto è meno che un modo per razionalizzare la spesa per far funzionare meglio l'amministrazione pubblica. E' inutile invocare il solito sciopero, arma certamente importante, ma spuntata. Occorre una strategia più articolata, che passa attraverso anche azioni legali non improvvisate ma mirate a modificare lo status quo e a cui il nostro Nazionale sta lavorando. Lunedì daremo ulteriori indicazioni soprattutto in merito al mancato pagamento delle ferie, altra assurdità di un paese che fa di tutto per rimanere in Europa, ma niente fa per essere davvero europeo nei fatti di tutti i giorni.