:: Servizi iscritti

:: Siti utili

:: Snals Livorno

Dicembre
13
Mercoledì

:: Area riservata

:: Organizzazione

:: Notizie e Documenti

Snals Livorno - Via Pieroni 27, Livorno 0586-887026 Fax. 0586-896909

IL NUOVO NUMERO 0586 958325

Informazioni e documenti

 

21/02/2012
STA PER ESSERE EMANATA LA CIRCOLARE PER LE PENSIONI
ROMA. Sta per essere emanata la tanto attesa circolare per le pensioni. Appena disponibile, sarà pubblicata anche sul nostro sito provinciale.

 

20/02/2012
MILLEPROROGHE: ISTITUITA FASCIA AGGIUNTIVA ALLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO
ROMA. Il “maxi emendamento 1.1000” al decreto milleproroghe, interamente sostitutivo del precedente testo del decreto legge 216, sul quale il Governo ha posto ed ottenuto la fiducia al Senato, contiene una novità per i docenti precari. Il provvedimento torna ora alla Camera per la definitiva approvazione. L’art. 2-ter prevede l’istituzione di una fascia aggiuntiva alle graduatorie ad esaurimento per alcune tipologie di docenti: - docenti che hanno conseguito l’abilitazione dopo aver frequentato i corsi COBASLID; - docenti delle classi di concorso di educazione musicale e di strumento musicale che hanno frequentato gli appositi corsi: - docenti che negli anni accademici 2008/2009, 2009/2010 e 2010/2011 hanno frequentato i corsi di laurea in scienze della formazione primaria. L’articolo approvato conferma che le graduatorie ad esaurimento attualmente esistenti “restano chiuse” e che la fascia aggiuntiva decorrerà dall’a.s. 2012/2013. Il Ministro del MIUR con proprio decreto ne fisserà i termini per l’inserimento. Si segnala che nel citato nuovo articolo non è prevista alcuna sanatoria per i docenti abilitati che a qualsiasi titolo non presentarono in tempo utile domanda per essere inseriti nelle graduatorie ad esaurimento. Riportiamo il testo integrale dell’art. 2-ter nonché quello del 2-quater che prevede la possibilità di far valere il titolo di riserva nelle graduatorie provinciali ad esaurimento con cadenza annuale per alcune categorie di personale: 2-ter. Fermo restando che le graduatorie ad esaurimento di cui all'articolo 1, commi 605, lettera c), e 607, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni, restano chiuse, limitatamente ai docenti che hanno conseguito l'abilitazione dopo aver frequentato i corsi biennali abilitanti di secondo livello ad indirizzo didattico (COBASLID), il secondo e il terzo corso biennale di secondo livello finalizzato alla formazione dei docenti di educazione musicale delle classi di concorso 31/A e 32/A e di strumento musicale nella scuola media della classe di concorso 77/A, nonché i corsi di laurea in scienze della formazione primaria negli anni accademici 2008-2009, 2009-2010 e 2010-2011, è istituita una fascia aggiuntiva alle predette graduatorie. Con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, sono fissati i termini per l'inserimento nelle predette graduatorie aggiuntive a decorrere dall'anno scolastico 2012-2013. 2-quater. I beneficiari dei diritti previsti dalla legge 12 marzo 1999, n. 68, e dall'articolo 6, comma 3-bis, del decreto-legge 10 gennaio 2006, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 marzo 2006, n. 80, possono fare valere il solo titolo di riserva nelle graduatorie provinciali ad esaurimento con cadenza annuale.

 

17/02/2012
NOVITA' PER LE MADRI LAVORATRICI
erale per l’attività ispettiva – con la circolare n. 2 del 16/2 u.s., ha fornito i primi chiarimenti in ordine alla applicabilità delle nuove disposizioni dettate dal D.L. n. 5 del 9/2/2012 (c.d. Decreto contenente misure di semplificazione per i cittadini e le imprese e ulteriori misure per favorire la crescita). Nella suddetta circolare si segnala l’importante novità introdotta dalla nuova norma (art. 15) in materia di interdizione dal lavoro per le lavoratrici madri, intervenendo sulle competenze accertative e provvedimentali delle Direzioni territoriali del lavoro. Nello specifico in tale disposizione viene precisato che: alla ASL è devoluta, in via esclusiva, tutta la procedura di interdizione anticipata per “gravi complicanze della gravidanza o di persistenti forme morbose”, compresa l’adozione del provvedimento finale di astensione sino ad oggi di competenza delle Direzioni territoriali del lavoro; rimane invece attribuita alla competenza delle Direzioni del lavoro l’istruttoria e l’emanazione del provvedimento di interdizione legata a condizioni pregiudizievoli alla salute della donna e del bambino e all’impossibilità di spostamenti ad altre mansioni; al fine di consentire ai competenti servizi delle ASL di organizzare l’attività procedimentale di rilascio dei provvedimenti di astensione per le gravi complicanze della gravidanza, le modifiche in questione trovano applicazione a far data dal 1° aprile 2012; le Direzioni territoriali del lavoro potranno emanare tali provvedimenti entro e non oltre il 31 marzo p.v.; gli Uffici dovranno quindi istruire le richieste di astensione esclusivamente definibili entro tale data, rimandando alla competenza delle ASL l’istruttoria delle domande ad esser definite con provvedimenti da emanarsi dal 1° aprile.